La spiaggia di Punta Corvo

La spiaggia di Punta Corvo é una bellissima spiaggia avvolta da una fittissima vegetazione, tipica delle macchina mediterranea, e da enormi rocce e scogli. Gli odori che si possono percepire dalla spiaggia sono quelli della resina del Pino d’Aleppo e della salsedine del mare.

Le origini

Punta Corvo o la spiaggia di Cró, in dialetto locale,  nasce dalla continua erosione del mar ligure sulla costa calcarea. La falesia, altra roccia predominante, conferisce a questa spiaggia il suo caratteristico colore scuro da cui deriva poi il suo nome. L’isola della Palmaria, del Tino e del Tinetto sono perfettamente visibili, donando un altro pizzico magico alla gía incantevole spiaggia. Per il suo particolar splendore Punta corvo é stata premiata da Legambiente come una delle 10 spiagge piú belle d’Italia. Se avete ancora dei dubbi, date un occhio alle recensioni su Tripadvisor!

Come raggiungere Punta Corvo

Punta corvo non é facilmente accessibile, trovandosi tra collina e mare la cala si trova in un terreno impossibile da raggiungere direttamente in auto. Se siete degli amanti della comoditá forse questa spiaggia non “fá proprio al caso vostro” consigliamo altre spiagge tra le quali la Spiaggia di Fiumaretta e la Spiaggia di Bocca di Magra. Se siete degli amanti del trekking e del mare, bhe…allora non potete perdervi questa meta! Dunque vediamo come accedere a questa  cala ligure immersa nella macchina mediterranea:

  • In Auto: In autostrada uscite a Sarzana o in alternativa a Carrara, seguite le indicazioni per Ameglia (SP28). Una volta entrati nel territorio del comune di Ameglia, seguite le indicazioni per Montemarcello. Montemarcello é raggiungibile sia passando per Bocca di Magra (via della Pace -SP29) e sia passando per il paese di Ameglia. Una volta giunti nel borgo di Montemarcello potete comodamente parcheggiare l’auto. Per rendervi il tutto piú semplice vi lasciamo qui le coordinate 🙂

Se avete deciso di raggiungere Montemarcello arrivando da Ameglia, troverete un altro parcheggio. Prestate attenzione ai parcheggi dei residenti! In definitiva consigliamo il parcheggio nella mappa qui sopra. Per raggiungerlo dovete percorrere la SP29 da Bocca di Magra.

Dal parcheggio sopra, percorrendo il marciapiede in direzione Lerici troverete prima un Bar Ristorante “Locanda della Nonna” e poco piú avanti il bar “Il Giardino”, in questo punto dovete svoltare a sinistra in “Via dei Marchi di Don Calisto”. Proseguendo per questa via incontrerete 2 biforcazioni. Alla seconda biforcazione svoltate a destra e seguite le indicazioni del Sentiero.

Abbiamo creato una piccola mappa schematica affinché possiate arivare all’inizio del sentiero senza indugi. Il sentiero non é consigliato ne per i bambini ne per le persone anziane, se per caso rientrate in una delle due categorie ma desiderate visitare lo stesso “la spiaggia di Montemarcello” allora vi consigliamo vivamente il trasporto via mare

  • In traghetto: Punta corvo é facilmente raggiungibile in battello. Il servizio é garantito in tutta la stagione estiva sia a Fiumaretta che da Bocca di magra. Raggiungere la spiaggia di punta corvo con il battello é molto piacevole, appena usciti dalla foce del magra potrete godere della vista della costa, delle spiagge e delle insenature. Uno spettacolo davvero unico!

Il sentiero

Se siete amanti del trekking e avete deciso di arrivare alla spiaggia utilizzando il sentiero che parte da Montemarcello, allora armatevi di scarpe comode perché i gradini sono molti!…Stiamo parlando di quasi 800 gradini! Il sentiero inizia con una piccolo punto panoramico e qualche panchina capace di offrire una vista unica sul Golfo dei poeti. Passata questa area panoramica, inizia la scalinata che conduce, scalino dopo scalino, alla spiaggia. Il sentiero é completamente circondato dalla macchia mediterranea tra corbezzoli, asparagina e pini d’Aleppo. Tra un albero e l’altro é possibile vedere qualche scorcio sul mare, un connubio tra bosco e mare unico nel suo genere!

La spiaggia

La spiaggia di punta corvo é un susseguirsi di colori: il verde della macchina mediterranea, il blu turchese del mar Ligure e la sabbia nera tipica di questi “spiaggioni” ( come sono chiamati in dialetto locale). Nella stagione estiva questa cala ligure é spesso affollata di gente. Se non amate il caldo vi sconsigliamo di vistarla nelle ore di punta, la cala é protetta da molti venti e per cui il calore “si fa sentire”. L’acqua é limpida, trasparente e fresca il fondo é ciottoloso e profondo. Qualche passo e giá “non toccate piú”, perfetta per gli amanti di snorkeling o per coloro che non amano gli stabilimenti balneari.

Lascia un commento