Riomaggiore

Se avete deciso di fare una gita o una vacanza alle cinque terre, non potete di certo perdervi Riomaggiore. Questo antico borgo di pescatori é forse il piú caratteristico delle 5 terre in quanto costruito in un’area davvero impervia. Il comune di Riomaggiore si trova in provincia di La Spezia nel Levante Ligure.

Come arrivare

Nella sezione Cinque Terre, cosí come per la descrizione degli altri paesi appartenenti al comprensorio, abbiamo ampliamente spiegato le problematiche legate a raggiungere questi paesi in macchina. Anche in questo caso sconsigliamo l’auto

Auto: Se avete deciso di raggiungere il paese di Riomaggiore in macchina, allora sappiate che la strada non é affatto ” delle piú comode” e i parcheggi disponibili sono davvero pochi! Percorrendo l’A-12 Genova-Livorno uscite al casello di La Spezia, percorrete tutto il raccordo autostradale. Il raccordo finisce direttamente dentro la cittá di La Spezia, piú precisamente in Via Giosué Carducci. Percorrete tutta la via giosué Carducci e svoltate alla sinistra su Viale Italia. Alla fine di Viale Italia troverete una rotonda, svoltate su viale Giovanni Amendola e poi sulla SP 530 e seguite le indicazioni per le 5terre

Treno: Se volete visitare Riomaggiore, il mezzo di trasporto migliore é sicuramente il treno. Potete tranquillamente prendere i numerosi treni che partono per le cinque terre dalla stazione di La Spezia Centrale. Riomaggiore si raggiunge in soli 8 minuti di treno dalla stazione di La Spezia! Esiste inoltre, un pacchetto turistico, chiamato “Cinque Terre Card” che, insieme al trasporto ferroviario, offre l’entrata a numerosi sentieri a pagamento.

Aereo: Se avete intenzione di vedere le bellezza di Riomaggiore ma venite da lontano, allora l’aeroporto piú vicino é il Galileo Galilei di Pisa. Direttamente dall’aeroporto di Pisa potrete prendere un primo trasporto che vi porta alla stazione di Pisa e di li, un altro treno per La Spezia.

La Storia

Come per gli altri paesi appartenenti alle cinque terre, anche Riomaggiore vede le sue prime origini intorno al 900. La leggenda narra di alcuni profughi di origine Greca che, perseguitati dal temibile Leone Terzo Isaurico, trovarono rifugio in questo impervio territorio. Negli anni a venire si formarono i piccoli centri abitati di Cacinagora, Sericò, Montenero, Limen e Casale poi annessi al protettorato della famiglia Obertenga. Dopo l’anno 1000 la Repubblica di Genova inizió a prendere forza e importanza e Riomaggiore fu annessa sotto la sua protezione. A quel tempo, il latino era la lingua predominante e il fiume del paese era chiamato “Rio Mayor” da cui, senza alcun dubbio, deriva l’attuale nome Riomaggiore.

Cosa Vedere a Riomaggiore

Il Paese é costruito su due valli divise dall’omonimo Rio, le case sono quelle tipiche Genovesi, sviluppate in altezza e ricche in quanto a colori. Passeggiare nel borgo di Riomaggiore é davvero incantevole e rilassante. Percorrendo la via principale del paese “Via San Giacomo” si puó arrivare alla scogliera a picco sul mar Ligure. I numerosi gozzi che si possono osservare in fondo al paese, sono testimonianza della profonda cultura marinaresca di Riomaggiore  legata soprattutto alla pesca. Nella parte alta del paese potrete trovare la “Chiesa di San Giovanni Battista di Riomaggiore”  edificata nel 1340 per volere del nobile del vescovo di Luni “Antonio Fieschi”. In seguito a un cedimento strutturale, la chiesa fu sottoposta a un’opera di restauro; nel 1870, la chiesa fu allungata e lo stile rivisitato in neogotico. Rimangono costanti, come negli altri paesi, i materiali utilizzati come per esempio il pregiatissimo marmo di Carrara. Altra struttura di grande importanza é il Castello di Riomaggiore costruito prima come bastione per la difesa, poi convertito in cimitero ed infine convertito in sala convegni e centro culturale. Alcune fonti storiche vedono protagonisti i signori Turcotti (1260) come primi fautori della costruzione del bastione a scopo difensivo. Come per Manarola  anche a Riomaggiore si possono osservare i numerossisimi terrazzamenti e le famose viti da dove nasce il famoso vino del posto lo “Sciachetrá”

Le Spiagge

Se volete fare il bagno a Riomaggiore allora sappiate che questo borgo vi offre una spiaggia di tutto rispetto. Si tratta di una spiaggia di ciottoli per cui se non siete degli amanti della sabbia, fa davvero per voi! L’acqua é limpidissima, la spiaggia fa parte del  Parco Nazionale delle Cinque Terre dove é in vigore anche un’area marina portetta.

La Via dell’Amore

Appena scesi dalla stazione di Riomaggiore ci ritroviamo una scogliera a picco sul mare e l’ingresso di uno dei sentieri piú famosi delle Cinque Terre. Stiamo parlando della via dell’Amore. Questo sentiero di incredibile bellezza é costruito su una parete rocciosa che si tuffa dritta sul mar Ligure. Il sentiero offre scorci paesaggistici unici nel suo genere, non richiede un allenamento in quanto dura pochi chilometri e non vede la presenza di salite o pendii. Essendo costruito direttamente sulla parete rocciosa e a picco sul mare puó dar fastidio a qualche visitante che soffre di vertigini, ma a parte questo piccolo dettaglio, vale veramente la pena percorrerlo. Unico!

Lascia un commento