Vernazza

Da molti considerata la piú bella delle 5 terre, questo antico borgo di pescatori attrae ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo. Se hai intenzione di vistare Vernazza o magari hai in mente un fine settimana in questo fantastico paese affacciato sul mar Ligure, allora sei nel posto giusto!

Come Raggiungere Vernazza

In Auto: Se il tuo mezzo di trasporto é l’auto devi sapere che la strada per raggiungere Vernazza é tutt’altro che comoda! Questi fantastici paesi nascono tra monti e mare e per cui raggiungerli non é facile. I parcheggi a vostra disposizione sono pochi e dovete prestare attenzione a quelli riservati ai residenti. Se comunque avete deciso di raggiungere Vernazza in macchina allora percorrendo l’A12 Genova-Livorno uscite a Brugnato e raggiungere Borghetto Vara percorrendo la SP566. Una volta raggiunto Borghetto imboccate la strada provinciale SP34 in direzione Pignone e seguite le indicazioni per vernazza. La strada é contorta e piena di tornanti

In Treno: Le cinque terre sono facilmente raggiungibili in Treno. esistono treni speciali che partono dalla stazione di Spezia Centrale. Esiste un pacchetto turistico chiamato “Cinque terre Card” che comprende il trasporto ferroviario per questi paesi. Potete prendere anche il treno dalla stazione di Sarzana prestando attenzione che effettui la fermata a Vernazza.

In aereo: Se venite da lontano e arrivate in aereo. L’aeroporto piú vicino é il “Galileo Galilei” di Pisa. da qui potrete prendere un treno che vi porta prima a La Spezia e poi a Vernazza.

Per scoprire altri dettagli generali sulle cinque terre allora visita la nostra sezione delle 5 terre

Come sempre vi alleghiamo una bella mappa GPS di Vernazza.

La Storia

La storia di Vernazza risale al 1080 dove si cita in alcuni documenti il ” Castrum Vernatio” o in italiano corrente, il castello di Vernazza. Il Castello ha dunque origini antiche ed era di proprietá della Famiglia nobile del posto, gli Obertenghi. Questa famiglia nobile, con molta probabibilitá, utilizzo il porto di Vernazza come base di partenza per le navi da difesa contro i pirati saraceni. Con l’avvento della marina, Vernazza passó sotto il protettorato della repubblica Genovese alla quale giuró fedeltá in un Atto del 1206. Piú tardi entrarono in scena i signori feudatali vernazzesi, tra le famiglie piú conosciute i Da Passano e i Fieschi. Il porto di Vernazza, protetto da venti e mareggiate era un approdo ideale anche a quel tempo, ragione per cui fu utilizzato come porto per le Galee, caso unico in tutte le cinque terre. Con la nuova dominazione francese di Napoleone rientrò dal 2 dicembre 1797 nel Dipartimento del Golfo di Venere, con capoluogo La Spezia, all’interno della Repubblica Ligure. Poi nel 1814 Vernazza entra a far parte del Regno di Sardegna per passare nel 1861 sotto il protettorato del Regno d’Italia.

La chiesa di Santa Maria d’Antiochia

I maestri Antelami, famosi artisti di origine longobarda, edificarono nel 1318 la chiesa romanica di Santa Maria d’Antiochia. La chiesa si trova direttamente a picco sugli scogli del mare e gode di una posizione davvero speciale. L’attuale struttura non é in realtá l’originale del tempo. Nel corso del tempo la chiesa di vernazza ha subito numerose modifiche strutturali, tra le piú importanti possiamo citare l’allungamento della nave centrale con l’aggiunta di due campate, il tetto di legno é stato sostiuito con volte e fu elevata una torre dove tutt’oggi alloggia la campana.

IL Torione e il castello Doria

Il Castello di vernazza é ben visibile da varie angolazioni visto che svetta su uno sperone roccioso dominando , di fatto, il paese. La data di costruzione del Castello risale al tredicesimo secolo ma ci sono diverse fonti attendibili che stimano la sua edificazione nell’undicesimo secolo. Ancora una volta, l’opera fu commissionata dalla famiglia nobile del posto, gli Obertenghi. La torre a forma cilindrica rappresenta l’artefatto piú antico di tutta la fortificazione. Appena al di sotto del castello si trova un Bastione di forma rettangolare conosciuto come “Il Belforte”. Qui un bellissimo volo su Vernazza prodotto da “Ferving Pictures”

Il Sentiero Azzurro

Chi di voi non conosce il Sentiero azzurro delle 5 terre? É senza dubbio il sentiero piú rinomato in questo territorio, totalmente immerso nel Parco nazionale delle 5 terre, é capace di collegare questi fantastici borghi l’uno con l’altro. Possaimo prendere il sentiero da Vernazza e raggiungere Corniglia in 2 ore per un totale di circa 4km. La vista panoramica che offre il sentiero azzurro é unica al mondo e merita davvero la pena! L’accesso al sentiero é a pagamento e varia da 5 a 7 euro a  persona a seconda del numero totale degli acquirenti. Se avete comprato o avete intenzione di comprare la Cinque Terre Card allora sappiate che l’ingresso al sentiero é incluso nel prezzo! Purtroppo questi sentieri non sono sempre aperti, potete comunque controllare il loro stato QUI

 Le Spiagge

Se state cercando qualche spiaggia dove fare il bagno a Vernazza, allora sappiate che avete tutto “a portata di mano” appena in fondo all’antico borgi di pescatori potrete trovare una piccola spiaggia di sabbia e scogli dove potrete rilassarvi e godere del panorama unico del posto. Al lato é presente il porticciolo e al lato della spiaggia la chiesa di cui abbiamo gía parlato.

Lascia un commento